Accesso Utenti

Siti Cattolici



Chi cè online

Abbiamo 15 visitatori e nessun utente online

Pastorale dei Fidanzati

Preparazione al Sacramento del Matrimonio

Carissimi, la vostra decisione di celebrare il sacramento del matrimonio, secondo la fede della Chiesa, ci sta a cuore per una duplice regione:

- la prima perché avete riconosciuto all’interno del vostro legame affettivo la presenza di una chiamata di Dio alla vita matrimoniale e l’urgenza di dare un risposta di 
  docile affidamento e di fiduciosa obbedienza;
- la seconda, perché avete scelto di vivere in pienezza la donazione reciproca nella comunione d’amore e di vita, che è propria degli sposi cristiani, battezzati,       
  cresimati, consacrati per appartenere a Cristo e alla sua Chiesa.

La vostra decisione, però, era da sempre nel cuore di Dio, che ha preparato per il vostro incontro, ha acceso una scintilla del suo Amore, l’ha alimentata per farla crescere e per dare alla Chiesa e alla società una realtà nuova: una famiglia cristiana disponibile a generare amore e vita. Come potete intuire, il Progetto di Dio su di voi è grande e affascinante, in qualche momento potrà sgomentare e suscitare dubbi, ma non dovete avere paura mai, anche quando vi sembrerà di essere inadeguati e incerti, perché quella scintilla di Amore divino non verrà meno, anzi darà forza e vigore al vostro amore e alla vostra vita matrimoniale e familiare, a cui vi state preparando da tempo. Noi non intendiamo darvi delle lezioni o fare delle conferenze, in cui apprendere quanto può risultare interessante o più congeniale alle vostre convinzioni o ai vostri ideali.

Desideriamo farvi la proposta di un itinerario di formazione per scoprire insieme, alla luce della Parola di Dio, innanzitutto il significato e la straordinaria bellezza del sacramento del matrimonio cristiano, con i suoi contenuti di grazia e di santificazione, nella specificità della vita coniugale e familiare. Faremo un tratto di cammino insieme, ci incontreremo per conoscerci, per stabilire delle relazioni di stima e di gratitudine per quanto sapremo mettere in comune: capacità di dialogo, di ascolto reciproco, di scambio ideale, di confronto sereno e amichevole. Solo in questa disponibilità a vivere seriamente e responsabilmente l’intero percorso di formazione ha senso il richiamo fraterno, ma fermo, a una presenza puntuale, assidua e costruttiva di ciascuna coppia di fidanzati agli incontri settimanali, alla celebrazione domenicale della Santa Messa, ai momenti di preghiera che saranno proposti, all’agape conviviale e gioiosa. Non considerateli, già in partenza, obblighi da assolvere per formale obbedienza, teneteli in conto piuttosto come impegni liberamente assunti per dare pienezza di senso all’esperienza che vi accingete a vivere nel gruppo delle coppie dei fidanzati e che rimarrà, ne siamo certi, nel bagaglio dei vostri ricordi più belli anche a distanza di tempo. In altre parole, è in gioco un progetto di vita cristiana, come coppia di fidanzati e poi di sposi, un progetto che per alcuni è in continuità con un pratica di vita in cui c’è posto per i sacramenti della Riconciliazione e della Comunione Eucaristica, per la Santa Messa e per le opere di carità; pewr altri forse è da riprendere un cammino di fede smarrito o anche interrotto da anni. Non vogliamo giudicare e tanto meno condannare. Con fraterna carità e con la certezza della fede in Cristo morto e Risorto per noi, diciamo a ciascuna coppia che il tempo del fidanzamento può essere per tutti, se lo volete, il tempo propizio per una ritrovata consapevolezza di essere “cristiani”, discepoli di Gesù Cristo, amati, salvati e sempre accolti nella sua Chiesa con amorevole benevolenza. E, quindi, in questa riscoperta della propria identità cristiana, vissuta nel dialogo di coppia, con l’amore e la tenerezza che ciascuno/a ha per l’altro/a, in vista della celebrazione delle nozze, si può ricominciare un percorso di fede più vero e autentico della coppia all’interno della comunità parrocchiale. Per questa ragione abbiamo pensato di continuare gli incontri, per chi lo vorrà, oltre quelli previsti dal programma, perché l’esperienza ci dice che solo la formazione continua ci fa conoscere le meraviglie che Dio compie attraverso gli sposi e le famiglie cristiane. Lasciatevi “sedurre”, direbbe il profeta Geremia, dalla meravigliosa chiamata del Signore e apriteli alla infinita dolcezza della sua Parola.

E’ il nostro augurio e la nostra preghiera. don Vincenzo e l’equipe degli operatori pastorali

Calendario degli Incontri Percorso formativo 2015-2016 (Venerdì ore 20,00 + altri momenti) Ottobre: 30-10-2015 - Indicazioni generali del percorso Novembre: 13-11-2015 - Il bello del nostro incontrarci. 15-11-2015 - Presentazione dei Fidanzati alla comunità (Celebrazione h 18,00) 27-11-2015 - La scelta non spunta dal nulla, né accade nel nulla. 1° incontro dei consuoceri:“Come lasciare andare il figlio/a” Dicembre: 11-12-2015 - Dall’innamoramento all’amore. 20-12-2015 - Tempo di condivisione (h 9,30) Identità maschile e identità femminile. Con riferimento alle schede n° 4 anno I e n° 7 anno II Gennaio: 8-01-2016 - Il dono totale di sé. 22-01-2016 - Abitare il mondo. Febbraio: 4-02-2016 - Una spiritualità che prepara alle nozze. 19-02-2016 - Tempo di fedeltà. Marzo: 5-03-2016 - Giubileo della Misericordia con riferimento alle schede n° 3 e 4 anno II 2° incontro dei consuoceri: “L’alleanza tra consuoceri” 18-03-2016 - Tempo di andare. Aprile: 10-04-2016 - ore 10.00 a MATTINATA: Sesta festa diocesana dei fidanzati e delle famiglie 15-04-2016 - Tempo di donare. 3°incontro dei consuoceri: “Onora tuo suocero e tua suocera" 29-04-2016 - Tempo di dialogare. Maggio: 8-05-2016 -(h 9,30) AGAPE: Il sacramento delle nozze

Position9